Offre ai gruppi di interesse servizi professionali e qualitativi, nella gestione delle crisi e ricostruzione post-conflittuale, al fine di prevenire abusi futuri e trovare la loro strada verso la pace.

La ECTJ si attiva a livello tecnico e organizzativo per aiutare alle società emergenti, segnate in vario modo da un passato di dittature militari o conflitti armati, sulle modalità con cui gestire al meglio, la transizione democratica in ogni suo aspetto.

 La nostra strategia comune si basa su un piano d’azione incentrato sui seguenti interventi:

prestare assistenza alle autorità competenti nell’elaborazione delle leggi per garantire che siano in linea con gli obblighi internazionali;

offrire un servizio sia teorico sia pratico alle vittime, cercando di restituire loro dignità e integrità, ed aiutare i governi a rafforzare la loro capacità d’intervento;

promuovere la formazione degli operatori della giustizia, della società civile e dei difensori dei diritti umani sulla giustizia transizionale e riconciliazione, nonché la formazione per il personale delle forze dell’ordine;

offrire una supervisione indipendente sui processi di transizione democratica;

promuovere iniziative accademiche finalizzate a favorire la formazione in loco dei cittadini sulla giustizia di transizione, quale strumento per la riconciliazione nazionale;

promuovere iniziative volte a promuovere il dialogo politico per la risoluzione dei conflitti, la valorizzazione e la tutela dei diritti umani per il consolidamento della pace e la sicurezza internazionale.

promuovere iniziative in materia di indipendenza giudiziaria, l’accesso alla giustizia, e la giustizia penale in generale.

organizzare conferenze pubbliche, seminari e tavole rotonde nell’ambito europeo su argomenti legati alla giustizia di transizione ed alla giustizia penale internazionale (ICTJ);

collaborare ed intrattenere rapporti di scambio, di studio e di ricerca con le istituzioni internazionali governative e non governative, tribunali internazionali, organismi europei ed internazionali, amministrazioni pubbliche ed organismi titolari di competenze in materia di giustizia di transizione e riconciliazione;

offrire servizi di consulenza ed assistenza legale internazionale in materia di diritti umani e diritto penale internazionale ai governi o gruppi di interesse che lo richiedano, nonché ai Tribunali misti, i Tribunali nazionali e l’attività delle Commissioni per la verità e la riconciliazione. La ECTJ dispone di una solida rete di esperti di diritto e collaborazioni con studi legali internazionali;

11.    collaborare con la Corte penale internazionale (CPI), nell’ambito della giustizia transizionale e dei diritti umani;

organizzare annualmente un Convegno internazionale sulla giustizia transizionale sia Europa sia in America latina.